Archivio

Appuntamenti

« Novembre 2017 »
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

News

news 1 di 2

25 NOVEMBRE

CORSO BIBLICO

al

Centro Mariano

informazioni

in bacheca


news 2 di 2

 

Le Iscrizioni

per l'anno 2017/2018

sono aperte

contattate il n.

346 3395166


Rassegna stampa / Articoli 2010 / INTERVISTE A STUDENTI

Finita un’altra giornata di studi e mentre fervono i preparativi per la giornata che ospiterà il Forum delle SDFT  del Triveneto, abbiamo pensato di cogliere al volo quelle che sono le impressioni a caldo di alcuni studenti del primo e del secondo anno.

I signori Rossella Quaglio e Lauro Toffanin di Canaro, sono una coppia di sposi che si è iscritta al primo anno; a loro abbiamo chiesto:

D: Come e perché avete deciso di iscrivervi?

Una nostra amica, che ha frequentato l’anno scorso, ci ha parlato della sua esperienza e la cosa  ci ha così favorevolmente colpito che abbiamo deciso di iscriverci anche noi.

Pensiamo che la scuola di Teologia sia una delle strade da percorrere per un cristiano che voglia vivere in maniera più consapevole la propria fede.

D: Anche se frequentate da solo due settimane, ci raccontate le vostre impressioni ?

Sicuramente l’impatto con la scuola è stato ed è forte. Stiamo frequentando i corsi di Psicologia della Religione e di Teologia Spirituale, e gli argomenti, così di primo acchito, non sono facili, però hanno un tale fascino che le ore passano senza che ce ne accorgiamo. D’altronde corrisponde a quanto ci si aspettava e, anche se sarà faticoso, siamo fortemente intenzionati a portare a termine il percorso.

Abbiamo poi intervistato la signora Elda Pighin di Costa, che ha iniziato il secondo anno:

D: Ci racconti com’è stato il tuo primo anno alla scuola di Teologia?

Per me è stato un anno molto bello, entusiasmante, talmente pieno che probabilmente non sono nemmeno riuscita a cogliere appieno tutta la ricchezza delle cose che ci hanno prospettato. Bellissima anche l’esperienza con la mia classe e mi fa piacere averli ritrovati tutti anche quest’anno. Sono riuscita a fare tutti gli esami che erano previsti, sono andati anche bene; i professori mi hanno compreso nella mia particolarità, anche perché acquisire una terminologia appropriata non è  facile, ma per fortuna sono molto pazienti e comprensivi.

Passiamo ora all’intervista del signor Bruno de Carolis di Canalnovo, iscritto al primo anno.

D: Com’è stato il tuo impatto con la scuola?

Bellissimo, le materie che sto seguendo non sono facilissime, ma i  docenti sono validi e spiegano bene, sono consapevoli di avere davanti persone con età e  bagagli scolastici diversi. Penso non sia facile nemmeno per loro introdurre delle persone adulte al sapere teologico, però hanno tanta pazienza e tengono conto dei nostri tempi.

Mi piace anche la mia classe perché, pur se ci conosciamo da poco, si è già iniziato a dialogare fra noi e con i docenti.

Quando mi sono iscritto, pur con una forte motivazione, ero molto preoccupato perché sono anni che non studio e, lavorando, non ho tantissimo tempo; il frequentare mi ha dato invece una carica nuova e sono convinto che, pur con i miei tempi, riuscirò a fare tutto il percorso. 

 

Articolo degli studenti della SDFT

Pubblicato su “La Settimana” del 17 Ottobre 2010