Archivio

Appuntamenti

« Marzo 2017 »
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

News

news 1 di 1

ATTENZIONE

l'esame di

TEOLOGIA MORALE II

Prof. don Pier Antonio CASTELLO

di Venerdì 7 aprile 2017

sarà 

dalle ore 16:00 alle ore 17:30


Rassegna stampa / Articoli 2012 / INTERVISTA A ITALO E LINDA

Oggi proponiamo l’intervista a Linda Ferraresi e Italo Tomasini, della parrocchia San Giuseppe di Gaiba; una coppia di sposi che ha appena terminato di frequentare il primo anno.

D: Cosa vi ha portato a iscrivervi alla nostra scuola?

Ci siamo resi conto che, su molte tematiche riguardanti la fede, avevamo tanta incertezza e ignoranza, perciò sentivamo la necessità di approfondire le nostre scarse conoscenze. All’inizio, non sapendo dell’esistenza della SDFT di Rovigo, ci siamo orientati verso la Facoltà di Teologia, poi verso l’ISSR, ma entrambi i percorsi comportavano un carico troppo pesante , sia come ore di frequenza che come studio, inconciliabile con la famiglia, con il lavoro e con gli impegni che già avevamo.

Però la nostra esigenza era forte, così abbiamo continuato a cercare fino a che non ci siamo imbattuti nel sito internet che la scuola aveva appena aperto. La proposta formativa era invitante e accordabile con le nostre esigenze , e allettante era anche l’opportunità di fare questa esperienza insieme.

D: Dopo un anno di frequenza, quali sono le vostre impressioni?

Sicuramente questo corso è stato illuminante. Approfondendo le tematiche basilari della fede anche in maniera razionale, si acquisisce una conoscenza oggettiva dei contenuti di fede che permette di argomentare la credibilità della fede cristiana. Si squarcia quel velo di tenebre che ci avvolge, ci si rende conto che si dicono un sacco di cose senza conoscerle, e che molte contrapposizioni sono generate dall’ignoranza

Un altro aspetto che abbiamo riscontrato è il fatto che gli insegnanti sono molto qualificati e obiettivi.

Anche dal punto di vista umano è stata un’esperienza molto arricchente. All’inizio si era creato un bel rapporto di amicizia con le persone della nostra classe; poi, partecipando alle numerose proposte di aggregazione della scuola, abbiamo intessuto rapporti anche con gli studenti degli altri anni. Ormai ci sentiamo accolti e facenti parte di una comunità, con la quale condividere dubbi e certezze, momenti di gioia o di tristezza, tensioni e allegria.

 Quello che abbiamo iniziato è senz’altro un cammino appassionante, è un percorso che ti fa  crescere culturalmente e ti cambia dentro.

A questo punto, per noi, il venerdì è diventato un appuntamento irrinunciabile.

 

Articolo degli studenti della SDFT

Pubblicato su “La Settimana” del 17  giugno 2012