Archivio

Appuntamenti

« Giugno 2017 »
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30

News

news 1 di 2

Nell'Area Riservata

abbiamo pubblicato

le date degli esami


news 2 di 2

Nella Bacheca

nuova iniziativa

Apostolato

Biblico

Diocesano


Il Percorso di studi / 4° Anno Permanente

“QUARTO ANNO PERMANENTE”

 

In questo IV anno permanente della Scuola di teologia vogliamo lasciarci guidare dalla METAFORA DEL VIAGGIO, che ispirerà anche il prossimo Festival biblico.

Tutti i partecipanti saranno protagonisti di un viaggio a diversi livelli di significato e di esperienza, in base al coinvolgimento di ognuno.

Così scrive Kierkegaard: “Succede a volte che la nave della nostra esistenza è in mano non al capitano, ma al cuoco di bordo e quello che è trasmesso dagli altoparlanti è il menù della cena e non la rotta e lo stato del mare”. Cioè, le informazioni che ci accompagnano nel nostro viaggio sono spesso superflue, secondarie, effimere. Questo accade quando l’uomo viaggiatore si accontenta solo del menù, si accontenta di solo pane e non ha più bisogno di sapere dove sta andando, quando arriverà, se la nave è capace di affrontare l’oceano con sicurezza. Il primo passo per viaggiare bene è passare dall’esteriore all’interiore, dal superfluo all’essenziale. Superfluo è ciò che va dalla pelle in fuori, essenziale è ciò che va dalla pelle in dentro. La nostra nave non sia allora in mano al cuoco!

La Sacra Scrittura ci aiuterà a trovare indicazioni preziose per il viaggio della nostra vita, per poter andare verso l’interiorità. Per questo analizzeremo alcuni brani del Primo e del Secondo Testamento mettendo a frutto le competenze acquisite con lo studio e grazie all’aiuto di un esperto biblista.

Allo stesso tempo saranno preziose le testimonianze e i racconti di chi ha viaggiato molto, soprattutto percorrendo rotte nuove, pericolose e affascinanti allo stesso tempo. Decideremo insieme quali sono gli esperti viaggiatori che vogliamo conoscere per imparare alcuni segreti della loro navigazione.

Infine ci metteremo fisicamente in viaggio per una meta che decideremo insieme e che potremmo proporre anche agli altri studenti della scuola.