Archivio

Appuntamenti

« Marzo 2017 »
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

News

news 1 di 1

ATTENZIONE

Nell'Area Riservata

"AVVISI URGENTI"

Abbiamo pubblicato il

Calendario Modificato

delle lezioni del

II° e III° Anno


Rassegna stampa / Articoli 2011 / Intervista a Maria Ines Ferri

Oggi vi proponiamo l’intervista della sig. Maria Ines Ferri di Adria, ex studente della SDFT

D: per quale motivo ti eri iscritta alla nostra scuola?

Per motivi di lavoro, la mia famiglia ed io siamo stati a lungo lontani da Adria e abbiamo cambiato diverse città. Nell’ultima nostra  residenza, S. Giovanni in Persiceto, ho scoperto che c’erano dei corsi di teologia per laici, ne ho frequentato alcuni e mi sono molto piaciuti. Poi, una volta tornati a vivere ad Adria, ho saputo che c’era una scuola diocesana di teologia e così mi sono iscritta.

D: Come mai continui a frequentare nonostante tu abbia completato il triennio di base ?

Per motivi diversi. Teologia Spirituale l’ho seguita  perché  mancava al mio percorso in quanto, quando frequentavo il primo anno, il corso era stato  sostituito da Pedagogia.

Sacra Scrittura I la frequento per dare una rinfrescata a quanto studiato in precedenza.

E poi mi piace frequentare anche per conoscere le nuove persone che si sono iscritte.

D: Com’è stata la tua esperienza nella nostra scuola?

Molto bella. Ho trovato tutto molto interessante e soprattutto ho incontrato delle belle persone con le quali ho instaurato dei bei rapporti.

È un’esperienza che mi ha cambiata, che mi ha interpellato e impegnato in una profonda riflessione.

A scuola ho trovato risposte a tante mie domande. Mi sono resa conto dell’ignoranza che avevo prima, della presunzione di sapere le cose solo per aver frequentato quei pochi anni di catechismo da bambina, l’ora di religione  a scuola, per essere sempre andata a Messa, o per aver ascoltato l’opinione di qualcuno. Siamo abituati a dare per scontate le cose che riguardano la fede ed il cristianesimo. Così si finisce con il proclamarsi cristiani senza avere la consapevolezza profonda di cosa significhi, si aderisce per tradizione, in maniera codificata, per abitudine e non ci si interroga mai sul vero significato di una vita cristiana.

La scuola, con il suo percorso strutturato, ti offre delle basi concrete che permettono una certa capacità di discernimento nell’enorme quantità di informazioni da cui siamo bombardati ogni giorno. È una guida per  acquisire consapevolezza, ti dà gli strumenti necessari con i quali approfondire i temi della fede e iniziare un cammino di conversione, iniziare quella ricerca interiore che deve accompagnarti tutta la vita.

 

Articolo degli studenti della SDFT

Pubblicato su “La Settimana” del 13 / Febbraio /2011